14 tecniche collaudate per aiutare il bambino a ottenere il controllo della loro rabbia

La maggior parte di noi non sono stati esplicitamente insegnato abilità sociali. Li abbiamo raccolti lungo la strada, forse osservando le interazioni dei nostri genitori con gli altri. Ma i nostri piccoli possono trarre beneficio dai nostri momenti di insegnamento, imparando come esprimere in modo appropriato le emozioni in diverse circostanze.

Da un’età molto giovane, ci viene detto di non essere arrabbiato o triste. Questo si traduce solo in sentimenti repressi., Possiamo essere preoccupati quando il nostro bambino agisce in modo aggressivo, ma l’American Psychological Association ci dice che questa è la naturale risposta umana alla rabbia. Non possiamo prevenire la rabbia, ma possiamo insegnare modi per esprimerla in modo assertivo senza danneggiare gli altri.

Mentre a volte è necessario sopprimere temporaneamente la rabbia (per evitare scontri che possono portare ad aggressività fisica, per esempio), la rabbia inespressa può girare verso l’interno, possibilmente con conseguente preoccupazioni mentali o anche fisiche, come la pressione alta, depressione, ansia e problemi di sonno e digestivi., Può anche portare a comportamenti violenti o passivo-aggressivi e può ostacolare le relazioni interpersonali.

La rabbia in sé non è il problema, ma come altre emozioni intense, può farci prendere decisioni sbagliate. Quando siamo arrabbiati, sperimentiamo cambiamenti fisici: la nostra frequenza cardiaca e la pressione sanguigna aumentano e l’adrenalina aumenta. Possiamo anche sperimentare tensioni muscolari e cambiamenti vocali, a volte senza che ne siamo consapevoli.

In alcuni casi, la rabbia può mascherare emozioni più difficili. È più facile provare rabbia rispetto alla tristezza o all’impotenza più vulnerabili., La rabbia mal riposta o mal gestita può portare alla violenza.

Insegnando ai nostri figli a riconoscere e affrontare la loro rabbia, potremmo essere in grado di prevenire i suoi impatti negativi prima che accadano. I bambini devono imparare ad essere assertivi, non aggressivi e ad esprimersi senza essere emotivi o difensivi. Fortunatamente, esistono tecniche collaudate e, come altre abilità, queste devono essere praticate.

Usa le tue parole

Dal momento in cui i nostri figli sono bambini piccoli, dovremmo dare nomi ai sentimenti. Avere una parola per esprimere un’emozione è il primo passo per affrontarla., Frustrazione, delusione, imbarazzo e rabbia si manifestano spesso in modo simile, ma le persone reagiscono in modo diverso. Mentre la delusione è generalmente soddisfatta con empatia, la rabbia può essere soddisfatta con disprezzo.

Dando a queste emozioni un nome, è possibile incoraggiare i bambini a “usare le tue parole” per aiutarti ad aiutarli a sentirsi meglio. Va bene sentirsi arrabbiati, ma non va bene comportarsi in modo aggressivo.

Non dirlo semplicemente; modella questo comportamento. Verbalizza i tuoi sentimenti. Questo può sembrare sciocco, ma può aiutare il tuo bambino a lavorare attraverso il processo., In alcuni casi, può anche aiutare a sentirsi meno frustrato e arrabbiato pure.

Visualizza te stesso nella situazione di un’altra persona

Ricorda a tuo figlio che le persone sono uniche. Le aspettative e le esperienze di vita di tutti non sono universalmente condivise. Persone provenienti da diverse parti del mondo hanno costumi diversi e possono trovare il vostro sconosciuto, anche maleducato a volte.

I bambini di età e abilità diverse variano nel loro livello di maturità emotiva. Altri non sempre condividono le tue opinioni. Arrabbiandoti con il loro comportamento, potresti imporre loro i tuoi valori.,

Considera il “perché”

Mettere in discussione l’intento dell’azione apparentemente dannosa. Un compagno di classe ha intenzionalmente messo in imbarazzo tuo figlio o ha frainteso un commento innocuo? Se un amico non ha risposto quando tuo figlio ha salutato, è stato perché era pazzo o perché era distratto? Se il vostro teen è lasciato fuori da una chat di gruppo, era intenzionale o semplicemente una svista? A volte le nostre percezioni non sono in sintonia con la realtà, quindi questo è qualcosa che dovremmo comunicare con i nostri figli.,

Pratica le tecniche di rilassamento

Mentre questo suona semplicistico, è quasi impossibile essere rilassati e arrabbiati allo stesso tempo. Ci sono diversi modi per insegnare il rilassamento. È possibile utilizzare spunti personali, come parole, frasi o immagini per portare alla mente in una situazione difficile.

Per i bambini più piccoli, pensare a una canzone o una storia preferita può essere calmante. Man mano che il bambino invecchia, puoi insegnare altre tecniche, come la respirazione, le immagini o la meditazione. I bambini possono essere insegnati a respirare dal loro ombelico o pratica “ascensore respirazione., Di ‘ loro di chiudere gli occhi e andare in un posto felice.”Fateli ripetere lentamente una parola o una frase calma mentre respirate profondamente.

Usa la ristrutturazione cognitiva

La terapia cognitiva funziona aiutando le persone a guardare le cose in un modo nuovo. Invece di dire che tutto è terribile, pensa che tutto sia fantastico (forse anche cantalo nella tua testa).

Riformulare situazioni: Non è “la fine del mondo”, ma una “situazione frustrante.”

Metti qualcun altro nella tua situazione. Inserisci un po ‘ di logica. La rabbia a volte è irrazionale., Il tuo insegnante non è “fuori per farti”; stai semplicemente avendo un momento difficile con un concetto.

Rilascia il diritto: dì “Voglio”, non ” merito.”

Pianifica/pratica modi alternativi per gestire le situazioni

Concentrati sui passi da fare per affrontare il problema, riconoscendo che non tutti i problemi hanno una risposta ordinata e che alcuni problemi richiedono tempo per risolverli. Incoraggia il tuo bambino a pensare prima di agire.

Cerca soluzioni insieme. Parlare di come le cose avrebbero potuto essere diverse e ciò che il bambino potrebbe fare in modo diverso la prossima volta., Se c’è un conflitto con un’altra persona, vedi se è possibile raggiungere un compromesso. Suggerisci delle scuse se è giustificato. Praticare questo primo può aiutare ad alleviare l’ansia.

Lavorare sulle capacità di comunicazione

Non saltare alle conclusioni. Impara ad esprimere ciò che vuoi in modo appropriato. Fermati e ascolta quello che dicono gli altri. Imparare capacità di ascolto attivo (mirroring assicura che si sta ascoltando gli altri correttamente) e pensare prima di parlare. Evita la tentazione di metterti sulla difensiva. Fai domande in modo da sapere cosa gli altri stanno cercando di dire. Evitare di chiamare nome. Mantieni la calma.,

Parla della fonte della rabbia. Nei bambini, la frustrazione e la delusione spesso provocano esplosioni arrabbiate. Cercare la preoccupazione di fondo. La fonte può essere un’abilità non padroneggiata o una difficoltà a scuola. Ci possono essere problemi di autostima o problemi di andare d’accordo con i coetanei. La rabbia e la tristezza possono essere intrecciate durante l’infanzia.

Una volta identificato il problema, è possibile fornire aiuto, possibilmente attraverso ottenere aiuto a scuola, spiegando come funzionano le cose, o guidandoli attraverso le abilità sociali.

Allontanati

Rimuovi il tuo bambino da una situazione difficile., Usato correttamente, i time out non sono una punizione, ma un modo per rimuovere un individuo da una situazione, fornendo tempo per riflettere. Permette al tempo individuale di calmarsi e raccogliere lui – o se stessa, e di riprendere il controllo. E “anche accettabile per mettersi in un” time out.”Così facendo mantiene un certo controllo sulla situazione, rendendo meno probabile sentirsi intrappolati.

Insegna ai bambini più grandi a fare uno sforzo consapevole per non agire – per togliersi dalla situazione e fare una pausa per rinfrescarsi. Avvisare in attesa prima di inviare una e-mail o un testo., Suggerisci di allontanarti quando qualcuno si oppone a tuo figlio, creando il tempo per pensare prima di decidere il passo successivo.

Se il bambino è malato, stanco o altrimenti stressato, i sentimenti di rabbia hanno maggiori probabilità di scoppiare. Se possibile, non mettere lui o lei in una situazione difficile in questi momenti. Insegna ai bambini più grandi a prestare attenzione a questi segnali stessi. Quelli in uno “stato emotivamente compromesso” hanno maggiori probabilità di reagire in modo estremo.

Incoraggia l’empatia

Incoraggia il tuo bambino a vedere le cose da un altro punto di vista., Anche i bambini piccoli possono capire quando qualcun altro si sente triste o arrabbiato. Se non vogliono parlare dei loro sentimenti, prova a inserire un personaggio preferito da un libro nella storia. Fai domande per chiedere a tuo figlio di vedere un altro lato del problema e collegarlo alla situazione in questione. Come si sentirebbero e reagirebbero i personaggi?

Ricorda loro di perdonare se stessi e gli altri. Anche le brave persone a volte si comportano male. Perdere la calma una volta non significa che non puoi cambiare. Soprattutto i bambini devono credere che non saranno giudicati per sempre per le loro azioni.,

Usa l’umorismo

Quando siamo nel bel mezzo di una situazione emotiva, non possiamo sempre trovare l’umorismo in esso. Spesso i disaccordi sono cose piuttosto stupide. Indicandoli in modo delicato può diffondere la tensione e portare a una soluzione. L’uso di parole stupide, come Doodyhead, può inviare la conversazione in una nuova direzione e la fonte della rabbia può essere dimenticata.

Sii generoso con abbracci e lodi

Il contatto fisico può aiutare a disinnescare una situazione difficile. Un abbraccio tempestivo può allontanare i sentimenti di gelosia o frustrazione che possono portare alla rabbia., Un tocco delicato su un braccio può aiutare a calmare i nervi crescenti.

Ricorda di lodare tuo figlio per i loro tentativi, non solo per i loro risultati. A volte le persone falliscono, e c’è molto da imparare quando le cose vanno male. Ricorda ai tuoi figli i loro punti di forza e ciò che hanno realizzato finora. Sottolineando i propri fallimenti può aiutare i vostri figli a vedere che possono andare avanti e riprovare.

Incoraggiare esercizio

Esercizio può essere un modo efficace per lavorare fuori emozioni negative o ” bruciare il vapore.,”Un buon allenamento può farti capire che un fastidio è proprio questo e niente di più. L’esercizio fisico regolare può anche ridurre la frustrazione, un frequente innesco della rabbia. L’esercizio aumenta le endorfine e quella sensazione di benessere dall’esercizio fisico regolare può portare e mantenere un fastidio minore dal crescere a qualcosa di più.

Auto-riflessione, letteralmente

Incoraggia il tuo bambino a guardarsi allo specchio quando è arrabbiato. Con ogni probabilità, lui o lei non piacerà l’immagine. La rabbia non è un’emozione attraente., Si dice che guardare video dei suoi capricci sul campo da tennis abbia causato a Roger Federer di fermare il suo famigerato comportamento.

Essere un buon modello di ruolo

Essere consapevoli della propria rabbia. Gli studi dimostrano che le emozioni dei genitori influenzano i loro figli. Se pensi di non mostrare rabbia spesso, fai attenzione a quante volte urli o mostri altrimenti rabbia (magari tieni un diario), notando cosa lo innesca e come reagisci (urlando, colpendo il muro, colpendo il volante).

Mentre la rabbia è una parte normale della vita, a volte è indicativo di un problema più serio., Quando la rabbia cade al di fuori delle norme di sviluppo, ad esempio, se un insegnante segnala che la rabbia di tuo figlio è fuori controllo, o se sta influenzando la vita di tuo figlio e possibilmente della tua famiglia, è tempo di cercare aiuto.

Diversi problemi di sviluppo e salute mentale possono contribuire a esplosioni emotive. Una valutazione professionale può aiutare a diagnosticare e trovare l’approccio corretto per il tuo bambino.,

Si potrebbe anche come:

  • 15 positivo modi per aiutare il vostro bambino ad imparare a gestire la loro rabbia
  • 6 strategie per aiutare il vostro bambino piccolo processo le loro grandi sentimenti
  • 5 modi per mantenere un legame emotivo con il vostro bambino
Dal Tuo Sito Articoli
  • Giocattoli Che Aiutano i Bambini Con le Emozioni – Materna “
  • Cosa Fare Quando il Vostro Bambino È di Colpire gli Altri – Materna “
  • Come Aiutare i Bambini Con Rabbia “

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *