3 modi mele possono trasformare la vostra salute

2. Le mele possono ridurre il rischio di cancro.

I ricercatori della Cornell University hanno identificato diversi composti-triterpenoidi— nella pelle delle mele che possono inibire o uccidere le cellule tumorali nelle colture di laboratorio., “Abbiamo scoperto che diversi composti hanno potenti attività antiproliferative contro le cellule tumorali del fegato, del colon e della mammella e possono essere parzialmente responsabili delle attività anti-cancro delle mele intere”, afferma Rui Hai Liu, allora professore aggiunto di scienze alimentari alla Cornell, in una dichiarazione scritta nel 2007. I ricercatori notano anche che la fibra fornita dalle mele può essere utile nel ridurre il rischio di cancro del colon-retto., Un’analisi pubblicata su 2016 di diversi studi che associano il consumo di mele a un minor rischio di cancro ribadisce questi risultati.

3. Le mele possono anche ridurre il rischio di diabete.

diversi studi hanno evidenziato la connessione tra il consumo di mele e un minor rischio di diabete di tipo 2. Perché? Gli antiossidanti presenti nelle mele, che offrono un’ampia varietà di benefici per la salute, possono essere una ragione., Inoltre, le mele sono confezionate con quercetina, un pigmento vegetale che mantiene a bada la resistenza all’insulina aiutando il corpo a secernere l’insulina in modo più efficace. La resistenza all’insulina è un fattore indicatore del futuro sviluppo del diabete di tipo 2. Come Karen Ansel, nutrizionista e dietista registrata, ha riferito a Fox News, le mele sono ” piene di antiossidanti e contengono anche fibre che aiutano la digestione degli zuccheri più lentamente, naturalmente.”, Inoltre, secondo uno studio del 2017 su circa 500.000 persone in Cina, coloro che consumano frutta ogni giorno – comprese le mele-hanno il 12% in meno di probabilità di sviluppare il diabete di tipo 2 rispetto a quelli che non consumano mai o quasi mai frutta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *