Antigua Guatemala (Italiano)

Antigua Guatemala di oggi:

Antigua Guatemala è tra le migliori al mondo conservata città coloniali. È una piccola città magica e accattivante che trasporta i visitatori indietro di circa 300 anni nel passato. Vi invitiamo a fare una passeggiata attraverso la città per esplorare gli splendori dei tempi antichi., Dall’architettura coloniale al bellissimo paesaggio, si è sicuri di godere di ogni aspetto di questa meravigliosa destinazione.

Antigua Guatemala offre qualcosa per tutti i viaggiatori. La città combina la storia coloniale con una serie di attività culturali tra cui gallerie d’arte e turismo culturale in generale. Antigua Guatemala era una volta la terza colonia spagnola più importante nelle Americhe.,

Più di 30 ordini monastici costruirono splendidi monasteri ad Antigua insieme a conventi e cattedrali in città. Il suo ambiente è maestoso, incastonato tra tre incredibili vulcani: Agua, Fuego e Acatenango.

Antigua ospita le più grandi celebrazioni per la Quaresima e la Pasqua nell’emisfero occidentale.

La storia delle processioni risale agli inizi del 1500.

Mentre molti sono attratti dal solenne fervore religioso, altri godono dei bellissimi “alfombras” (segatura& tappeti floreali) che vengono realizzati lungo i percorsi processionali.,

Storia di Antigua Guatemala:

Fondata nel 1543, fu la sede del governo coloniale spagnolo per il Regno di Guatemala, che comprendeva Chiapas (Messico meridionale), Guatemala, Belize, El Salvador, Honduras, Nicaragua e Costa Rica.

Il titolo completo conferito alla città era Muy Leal y Muy Noble Ciudad de Santiago de los Caballeros de Goathemala, cioè la “Città molto Leale e molto nobile di San Giacomo dei Cavalieri del Guatemala.,”

Per il primo secolo o più della sua esistenza la città non è stata all’altezza del titolo ufficiale pretenzioso, ma alla fine è cresciuta fino a diventare la città più importante dell’America Centrale, piena di edifici monumentali di ornata architettura coloniale spagnola.,

Dal 1773, oltre alla cattedrale e il palazzo del governo, la città poteva vantare oltre:

  • 30 chiese,
  • 18 conventi e monasteri
  • 15 eremi
  • 10 cappelle
  • Università di San Carlos
  • 5 ospedali,
  • Un orfanotrofio, fontane e parchi urbani, acqua e fognature.

Secondo molti autori, Antigua Guatemala nel suo periodo di massimo splendore, con una popolazione di forse 60.000, è stata superata nel Nuovo Mondo solo da Città del Messico e Lima.,

Terremoti Antigua Guatemala

Nel corso della sua storia la città ora conosciuta come Antigua Guatemala è stata ripetutamente danneggiata dai terremoti, e sempre ricostruita, più grande e migliore.

Ma il 29 luglio 1773, giorno di Santa Marta, i terremoti causarono una tale distruzione che i funzionari chiesero al re di Spagna di consentire loro di spostare la capitale in un terreno più sicuro, che portò alla fondazione nel 1776 dell’attuale Città del Guatemala.

Antigua fu lasciata a rusticare, in gran parte ma mai completamente abbandonata.,

Oggi le sue rovine monumentali bouganville-drappeggiato, ei suoi edifici pubblici coloniali spagnoli conservati e accuratamente restaurati e palazzi privati danno forma ad una città di fascino e romanticismo senza pari nelle Americhe.

Nel 1979 l’UNESCO ha riconosciuto Antigua Guatemala come patrimonio culturale del sito dell’umanità.

Per più di due secoli, la sede del governo coloniale spagnolo fu il Palazzo dei Capitani Generali. La costruzione fu iniziata sull’edificio originale nel 1549 e completata nel 1558, ma l’edificio è stato più volte ricostruito e modificato a seguito di terremoti dannosi.,

Nel 1735 fu inaugurata la Casa de la Moneda (zecca) in questo grande complesso. Ma la maggior parte della struttura fu distrutta nei terremoti del 1773 che misero in ginocchio la città.

Oggi la bella facciata ad arco a due livelli è stata restaurata, e l’edificio ospita governo, polizia della città, e INGUAT (Guatemala Tourist Institute) uffici, ma l’attuale palazzo non è che un piccolo residuo del precedente complesso.,

Bernal Díaz del Castillo& Don Pedro de Alvarado

Sul lato est della Plaza de Armas si trovava la grande Cattedrale, inaugurata il nov. 5, 1680, dopo undici anni di costruzione. Questo enorme edificio sostituì una precedente cattedrale iniziata nel 1542 e lavorata a intermittenza per molti decenni.,

Ad esempio qui furono sepolti vari notabili della Conquista:

  • Bernal Diaz del Castillo, conquistador e autore della Scoperta e conquista del Messico, visse i suoi ultimi giorni ad Antigua e fu sepolto nella cattedrale originale.
  • Don Pedro de Alvarado, il conquistatore del Guatemala, sono stati portati qui nel 1568 per la ri-sepoltura.

La cattedrale del 1680 era disposta a tre navate e transetti salienti a pianta cruciforme. Le campate delle navate laterali contenevano cappelle. Questa chiesa era la più grande e riccamente arredata in America Centrale.,

Il palazzo vescovile fu costruito lungo il lato nord della cattedrale e collegato ad esso. Nel 1717 la struttura fu gravemente danneggiata dai terremoti, ma fu ricostruita.

Fu elevata al rango di cattedrale metropolitana e divenne sede dell’arcivescovo. Cinquantasei anni dopo soccombette ai terremoti di Santa Marta.

La chiesa attuale è una ricostruzione di una piccola porzione –solo fino alle prime due campate– della facciata della cattedrale. Questa ricostruzione fu completata nel 1820, quando la cattedrale fu trasformata in chiesa parrocchiale.,

La facciata attuale differisce solo in modo minore da quella mostrata in uno schizzo del 1784 della cattedrale, e il piano inferiore è molto probabilmente molto simile a quando fu completato per la prima volta nel 1680. Le rovine cupe ma impressionanti della navata gigante possono essere entrate oggi dal portale sud, e valgono la modesta tassa di ammissione. Nel centro della Plaza de Armas si trova questa famosa fontana.,

Fuente de las Sirenas

Progettata nel 1739 da Miguel Porras, uno dei famosi architetti coloniali della città, la Fuente de las Sirenas è una delle tante piazze e cortili principali.

Queste fontane erano più che ornamentali.Anche se l’acqua convogliata ha raggiunto importanti edifici e abitazioni nel diciassettesimo secolo, fontane servito come rifornimenti d’acqua per le abitazioni umili, anche nel secolo attuale.,

Plaza de Armas&Municipio

Sul lato nord della Plaza de Armas, di fronte al Palacio de los Capitanes Generales si trova l’Ayuntamiento o municipio, risalente al 1743, che sostituisce una precedente struttura meno imponente. Sorprendentemente, questo edificio fu poco danneggiato dai terremoti del 1773.Oggi ospita due musei, il Museo de Santiago e il Museo del Libro Antiguo.

Quest’ultimo museo, il Museo dei Libri Antichi, si trova nel portale principale dell’Ayuntamiento, sede di una tipografia fondata nel 1660.,Fino a pochi anni fa questi barili di cannone in bronzo giacevano incustoditi sotto il porticato dell’Ayuntamiento, muta testimonianza del potere coloniale spagnolo.

Appena fuori l’angolo sud-est della Plaza de Armas, dall’altra parte della strada dall’ingresso alle rovine della Cattedrale è l’ingresso alla Universidad de San Carlos, costruita intorno al 1763, quando l’università, fondata nel 1676, è stato spostato in questo sito.

L’edificio apparentemente sopravvisse al terremoto del 1773 in condizioni relativamente buone, ma alla fine del xviii secolo richiese ampi lavori di ristrutturazione.,

Il portale attuale è stato costruito nel 1832 quando l’edificio è stato trasformato in una scuola pubblica, l’università essendo stato spostato a Città del Guatemala dove rimane oggi. L’interno del vecchio edificio universitario presenta un bel cortile con una fontana circondata da archi moreschi.

Museo de Arte Colonial& Convento dei Cappuccini

Nonostante le numerose riparazioni e ristrutturazioni, l’architettura coloniale è stata fedelmente mantenuta e questo edificio è uno degli esempi più belli e intatti di Antigua.,

Oggi ospita il Museo de Arte Colonial, o Museo di Arte Coloniale.Uno dei siti coloniali più affascinanti di Antigua è Las Capuchinas, il Convento dei Cappuccini, completato nel 1736 sotto la direzione del capo architetto della città, Diego de Porres.

Oggi il convento è in parte intatto e in parte in rovina.

Le porzioni intatte ospitano un museo e uffici per il Consiglio Nazionale per la protezione di Antigua Guatemala.

Le sezioni in rovina includono bagni per le suore e un’insolita area circolare contenente celle per i novizi, ognuna completa di un proprio privato.,

Sotto questo patio circolare c’è una misteriosa camera sotterranea che risuona meravigliosamente su certe note; nessuno sembra conoscere lo scopo originale di questa camera simile a un dungeon.

La navata in rovina della cappella, lunga circa 120 piedi, può essere vista dal sottotetto del coro delle suore, a cui si accede dal secondo piano delle rovine.,

Dal secondo piano si può avere una splendida vista dei vulcani gemelli Fuego (a sinistra, sbuffando vapore in questa foto) e Acatenango (a destra, con un soffio di vapore di Fuego alla deriva su di esso) La particolare torre tozza qui è un camino, per la cucina del refettorio al piano terra. Tali camini sono noti come linternas a causa della loro somiglianza con una lanterna di candela vecchio stile.

Chiesa di Las Merced

Guardando attraverso le rovine, si vedono le torri della chiesa di La Merced.,

L’ordine mercedario fu fondato in Guatemala nel 1538 e l’ordine aveva costruito una chiesa ad Antigua nel 1546.

Questa chiesa fu distrutta dai terremoti nel 1565, solo per essere rovinata di nuovo nei terremoti del 1717.

L’attuale chiesa fu terminata nel 1767, appena sei anni prima dei terremoti di Santa Marta che portarono all’abbandono di Antigua.

La facciata, la più bella, presenta motivi ornati in stucco bianco su sfondo giallo.

La chiesa è anche un buon esempio del “terremoto barocco” stile architettonico popolare per necessità in America Centrale.,

Campanili corti e tozzi, in contrasto con le svettanti torri delle chiese.

Anche se un po ‘ danneggiata nel 1773, la chiesa è stata riparata e rimane in servizio oggi.

Ma gli altari dorati originali e altri arredi pregiati furono rimossi nella nuova chiesa mercedaria di Città del Guatemala.

Il monastero annesso a La Merced fu completamente distrutto dai terremoti di Santa Marta e mai ricostruito.,

All’interno del chiostro in rovina si trova l’enorme Fuente de Pescados (Fontana del pesce), chiamata così per gli esperimenti di allevamento del pesce fatti lì dai fratelli Mercedarian.

Questa è la più grande delle molte fontane di Antigua, con un diametro di oltre 80 piedi.

Processione del Venerdì Santo di Antigua

La Merced è il punto di partenza e di arrivo per la famosa processione del Venerdì Santo di Antigua.

La processione coinvolge un cast di molte migliaia, tra centurioni romani e cavalleria, penitentes auto-flagellanti, Ponzio Pilato, i due ladroni.,

Anche statue di santi e di Cristo in varie tappe lungo la Via Dolorosa, alti funzionari cattolici con inservienti che oscillano incensieri, bande di ottoni che suonano marce funerarie inimmaginabili e, naturalmente, statue della Vergine Maria (queste portate da donne).

Sono necessarie otto ore per passare per le strade, che sono blasonate con (tappeti) di aghi di pino, fiori e segatura dai colori vivaci posati nei disegni.,

Il culmine in qualsiasi punto di osservazione è quando il gigantesco, multi-ton (galleggiante) di Cristo che porta la croce, legname ondeggiando da un lato all’altro come i portatori 80 passo all’unisono, promuovendo l’illusione che la statua è in realtà a piedi.

Alla fine questo grande spettacolo si snoda verso La Merced, dove in una scena degna di Cecil B. DeMille, Cristo viene girato, poi appoggiato in chiesa per riposare fino alla Semana Santa del prossimo anno (Settimana Santa).

Convento di Santa Clara

Fondato nel 1699 dall’arrivo di cinque suore e un legato dal Messico.,

I resti attuali sono quelli di una nuova chiesa e convento iniziata nel 1723 e terminata nel 1734.

Un complesso di corridoi e scale dà accesso a varie parti della rovina oscura.

La più grande bellezza il suo chiostro in rovina, con un porticato a due livelli di nove archi a semicerchio.

Convento di Santa Clara

All’esterno della chiesa e del chiostro, si trova la linterna, che segna il sito dell’ex cocina (cucina).

L’arco basso è una caratteristica che si trova in molte delle cucine coloniali.,

I forni e le griglie erano situati direttamente sotto il camino, e l’arco basso aiutava a mantenere il fumo che saliva sul camino piuttosto che nel resto dell’area di preparazione del cibo che era alto soffitto.

La chiesa di El Carmen, completata nel 1728, è la terza ad occupare questo sito.

La facciata principale della chiesa è decorata in stile barocco e unica ad Antigua.

Con le sue triple coppie di colonne impostate su podia sporgenti in avanti dalla parete principale al posto delle nicchie e santi che di solito si verificano qui su chiese di Antigua.,

Adiacenti alla chiesa nello spazio ora occupato dalla casa privata dipinta di rosso si trovavano gli edifici conventuali.

Fu qui che le suore cappuccine furono ospitate per la prima volta al loro arrivo ad Antigua nel 1726, prima della costruzione di Las Capuchinas.

Oggi nessuno degli edifici conventuali rimane, solo la chiesa in rovina è ancora in piedi.

L’interno della navata era lungo poco meno di 150 piedi.Gli edifici religiosi e governativi non detengono il monopolio dell’architettura coloniale spagnola ad Antigua., Altri, come la Casa de los Leones sono stati trasformati in alberghi e sono aperti al pubblico.

La Casa de los Leones

Prende il nome dai leoni di pietra scolpiti rampanti che fiancheggiano il portale principale, fu costruita prima dei terremoti del 1717.

Come è tipico delle case coloniali migliori, le camere sono disposte intorno patii.

Oggi questo posto è stato modificato per servire come un hotel, conservando alcuni arredi coloniali originali.

Casa Popenoe, aperta al pubblico in orari prestabiliti, costruita nella prima metà del xvii secolo.,

Questa casa era caduta in rovina ed è stato restaurato con cura dal Dr. Wilson Popenoe e sua moglie Dorothy nel 1930.

I Popenoes arredato la casa con oggetti d’epoca raccolti nel corso degli anni.

Come molte residenze coloniali, la casa è costruita fino al marciapiede e presenta pareti massicce al pubblico.

Ma l’interno è abbellito da cortili fioriti fiancheggiati da freschi corridoi ombreggiati.

La casa di Antigua di Louis Adamic

Dr., Popenoe era un agronomo americano che ha lavorato in America Centrale per molti anni; la storia del restauro di questa casa è stata oggetto di un libro “The House in Antigua”.

L’architettura coloniale e la costruzione moderna in stile coloniale si trovano in tutta Antigua nelle dimore e nelle case più umili.

Lungo le strade si passa da numerosi portoni, pesanti porte doppie in legno tempestate di boss in ferro.

Le doppie porte potevano essere aperte contemporaneamente per consentire il passaggio di un cavallo e cavaliere o di una carrozza.,

Alcuni edifici presentavano colonne angolari di pietra che corrispondevano alla pietra dei loro portali; questi servivano a scopo decorativo.

Città Monumentale delle Americhe

Nel 1779 Antigua, riclassificata (declassata) come villa, fu designata capitale della provincia di Sacatepéquez. Ma è stata la metà del 20 ° secolo che il valore storico e architettonico ha cominciato ad essere apprezzato.

Jorge Ubico ha dichiarato Antigua Monumento Nazionale, dando riconoscimento al sito come patrimonio storico e culturale unico.,

Nel 1965 il Pan American Institute of Geography and History nominò Antigua “Città Monumentale delle Americhe”.

Il Consiglio di “Protección de Antigua Guatemala” stabilisce le linee guida per i nuovi lavori di costruzione, per preservare l’ambiente coloniale e l’integrità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *