Autoimmune Brain Disorder Center (Italiano)

Neuroinfiammazione

La lesione del tessuto cerebrale innesca una risposta infiammatoria costituita da cellule immunitarie altamente specializzate, come quelle derivate dal sangue (cioè cellule infiammatorie e linfociti) e dal cervello (cioè cellule astrogliali e microgliali). In condizioni normali, la neuroinfiammazione è di breve durata e benefica. È fondamentale per limitare e invertire la lesione neurale, rimuovere i detriti del tessuto cerebrale e promuovere il recupero.,

In condizioni patologiche, la neuroinfiammazione può diventare inesorabilmente progressiva e dannosa. Le cellule immunitarie e infiammatorie associate alla neuroinfiammazione dannosa rilasciano sostanze pro-infiammatorie distruttive in eccesso che possono danneggiare ulteriormente il tessuto cerebrale sano circostante, portando a un’infiammazione dannosa persistente che si traduce in una continua espansione del danno tissutale cerebrale., I pazienti con tali condizioni patologiche possono soffrire di una vasta gamma di problemi neurologici e neuropsichiatrici che possono essere gravi e invalidanti, anche se a volte reversibili con un’adeguata terapia antinfiammatoria.

Encefalite autoimmune

L’encefalite autoimmune è un termine che si riferisce a un gruppo di condizioni che si verificano quando il sistema immunitario del corpo attacca erroneamente le cellule cerebrali sane, portando a infiammazione del cervello. Quelli con encefalite autoimmune possono avere vari sintomi neurologici e/o psichiatrici.,

In alcuni pazienti, non vengono identificati autoanticorpi dannosi contro le cellule cerebrali, rendendo la diagnosi molto più difficile. Questi casi sono indicati come” encefalite autoimmune sieronegativa ” al contrario di quelli associati a autoanticorpi dannosi (encefalite autoimmune sieropositiva). La prevalenza di encefalite autoimmune sieronegativa che si presenta principalmente con disturbi neuropsichiatrici è attualmente sconosciuta., Sebbene le anomalie neuropsichiatriche e neurologiche associate all’encefalite autoimmune siano spesso gravi, sono spesso reversibili con una terapia immunitaria precoce ed efficace.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *