Come funziona l’occhio umano

Dietro la cornea c’è una membrana colorata a forma di anello chiamata iride. L’iride ha un’apertura circolare regolabile chiamata pupilla, che può espandersi o contrarsi per controllare la quantità di luce che entra nell’occhio, ha detto Fromer.

I muscoli ciliari circondano l’obiettivo. I muscoli tengono la lente in posizione, ma svolgono anche un ruolo importante nella visione. Quando i muscoli si rilassano, tirano e appiattiscono l’obiettivo, permettendo all’occhio di vedere oggetti che sono lontani. Per vedere chiaramente gli oggetti più vicini, il muscolo ciliare deve contrarsi per addensare la lente.,

La camera interna del bulbo oculare è riempita con un tessuto gelatinoso chiamato umore vitreo. Dopo aver attraversato la lente, la luce deve viaggiare attraverso questo umorismo prima di colpire lo strato sensibile di cellule chiamato retina.

(Immagine di credito: LiveScience Grafica/Immagine per gentile concessione di 3DScience.com)

La retina

Fromer ha spiegato che la retina è la parte più interna di tre strati di tessuto che compongono l’occhio., Lo strato più esterno, chiamato sclera, è ciò che dà la maggior parte del bulbo oculare il suo colore bianco. La cornea è anche una parte dello strato esterno.

Lo strato intermedio tra la retina e la sclera è chiamato coroide. La coroide contiene vasi sanguigni che forniscono alla retina sostanze nutritive e ossigeno e rimuovono i suoi prodotti di scarto.

Incorporati nella retina sono milioni di cellule sensibili alla luce, che sono disponibili in due varietà principali: bastoncelli e coni.

Le aste vengono utilizzate per la visione monocromatica in condizioni di scarsa luce, mentre i coni vengono utilizzati per il colore e per il rilevamento di dettagli fini., I coni sono imballati in una parte della retina direttamente dietro la retina chiamata fovea, che è responsabile della visione centrale acuta.

Quando la luce colpisce le aste o i coni della retina, viene convertita in un segnale elettrico che viene trasmesso al cervello tramite il nervo ottico. Il cervello traduce quindi i segnali elettrici nelle immagini che una persona vede, ha detto Fromer.,

Problemi di visione/malattie

I problemi più comuni con la visione sono miopia (miopia), ipermetropia, (ipermetropia), un difetto nell’occhio causato da curvatura non sferica (astigmatismo) e lungimiranza legata all’età (presbiopia), secondo il National Eye Institute.

La maggior parte delle persone svilupperà la presbiopia nei loro anni ’40 o’ 50 e inizierà a aver bisogno di occhiali da lettura, ha detto Fromer. Con l’età, la lente diventa più densa, rendendo più difficile per i muscoli ciliari piegare la lente, ha detto.,

Le principali cause di cecità negli Stati Uniti includono la cataratta (opacità della lente), la degenerazione maculare legata all’età (deterioramento della retina centrale), il glaucoma (danno al nervo ottico) e la retinopatia diabetica (danno ai vasi sanguigni della retina), secondo i Centers for Disease Control and Prevention (CDC). Altri disturbi comuni includono l’ambliopia (“occhio pigro”) e lo strabismo (occhi incrociati), dice il CDC.,System: Facts, Functions & Diseases

  • Muscular System: Facts, Functions & Diseases
  • Nervous System: Facts, Function & Diseases
  • Reproductive System: Facts, Functions and Diseases
  • Respiratory System: Facts, Function & Diseases
  • Skeletal System: Facts, Function & Diseases
  • Skin: Facts, Diseases & Conditions
  • Urinary System: Facts, Functions & Diseases
  • Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *