Diverticular Disease: Greatest Myths and Facts (Italiano)

Gennaio 9, 2020 / Digestive

Condividi

C’è un sacco di disinformazione che galleggia intorno sulla malattia diverticolare – vale a dire diverticolosi e diverticolite.

I pazienti credono di non poter mangiare noci o semi (uno dei miti più comuni). o sono semplicemente confusi sulla differenza tra le condizioni. Di seguito, il chirurgo colorettale Michael Valente, DO, dissipa i miti più comuni.,

Mito 1: Se hai una malattia diverticolare, dovresti evitare di mangiare noci, semi e popcorn

Fatto: Questo mito più persistente in realtà contraddice i consigli che i medici danno per prevenire la condizione in primo luogo. Una dieta sana e ricca di fibre è in realtà la migliore medicina contro la diverticolite, e semi e noci si adattano sicuramente al conto.

Pensavamo che un seme o un dado tappassero la tasca nel colon, e questo è ciò che lo ha causato infiammarsi o rompersi. Ma gli studi hanno fortemente suggerito che non c’è nulla in questa idea — o che questi alimenti dovrebbero essere evitati.,

Mito 2: La malattia diverticolare richiede sempre un trattamento

Fatto: i pazienti spesso confondono le condizioni correlate diverticolosi e diverticolite.

La diverticolosi generalmente non necessita di alcun trattamento, mentre la diverticolite è una condizione più grave che può richiedere un intervento chirurgico.

La diverticolosi si riferisce a piccole tasche che sporgono attraverso strati muscolari deboli nella parete intestinale, simili a una bolla in un pneumatico. Sono abbastanza comuni: il 60% delle persone li ha all’età di 60 anni. Fino all ‘ 80% delle persone li ha per età 80.,

Una colonscopia di solito porta questa condizione alla luce, ed è qualcosa che è appena stato trovato per caso. La maggior parte delle persone non si rende nemmeno conto di avere le tasche. E da soli, sono poco motivo di preoccupazione. La diverticolosi è come avere le lentiggini: è solo un problema se quelle lentiggini si trasformano in una talpa. Operiamo solo in rari casi in cui la diverticolosi sanguina e non smette di sanguinare.

La diverticolite si verifica quando una o più di quelle tasche perforano (fanno un buco nella parete del colon) e si verifica un’infezione., O quando le tasche si rompono e i batteri che si trovano normalmente nelle feci escono dall’intestino e nella zona addominale circostante.

Quando ciò accade, può insorgere una serie di complicazioni:

  • Potresti provare dolore (specialmente quando mangi o bevi) e/o febbre.
  • Un ascesso, o infezione” murata”, può derivare dai batteri nell’addome.
  • Può verificarsi un’infezione dolorosa della cavità addominale, o ciò che chiamiamo peritonite. La peritonite è potenzialmente fatale. Inoltre, mentre è molto raro, richiede un trattamento immediato.,

Non tutti coloro che hanno la diverticolite hanno bisogno di un intervento chirurgico, ma dovrebbero consultare un medico (in cure primarie o al pronto soccorso) per ottenere una diagnosi corretta.

Mito 3: Se hai avuto diverticolosi che si è sviluppata in diverticolite in passato, i successivi attacchi di diverticolite hanno maggiori probabilità di perforare (e portare a peritonite)

Fatto: la diverticolite si verifica solo nel 10-25% di quelli con diverticolosi. Anche la grande maggioranza, o 75%, di questi casi sono il tipo meno grave-che richiede un semplice trattamento ambulatoriale, e forse farmaci antibiotici.,

La ricerca mostra che il prossimo attacco di diverticolite sarà più spesso simile al tuo primo incontro. Di solito, se il tuo corpo potesse gestire la diverticolite la prima volta, la prossima volta reagirà altrettanto bene.

Molti pazienti chiedono: “Come posso impedire a me stesso di ottenere diverticolite?”Sfortunatamente, non sappiamo perché la gente lo ottiene. Pensiamo sia dovuto all’alta pressione nelle viscere e alla stitichezza. Suggeriamo di mangiare una dieta sana e ricca di fibre ed evitare la stitichezza.

Condividi

    malattia diverticolare diverticolite diverticolosi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *