Il Significato di Wesleyan Radici Otto Caratteristiche Essenziali di Wesleyanism

Kent Hill

Ultimo secolo, il famoso saggista inglese EdmundBurke convinti che l’università è “una partnership non solo betweenthose che sta vivendo, ma tra coloro che vivono, coloro che sono morti,e quelli che stanno per nascere.”

L’idea che i vivi debbano avere una connessione vitale con quelli che sono morti da tempo ci è del tutto estranea., Il passato è passato, e inoltre, portiamo in giro un profondo pregiudizio e arroganza che siamo in qualche modo piùaperto, più avanzato di quelli che sono andati prima. E così oggi presbiteriani e Battisti sanno poco di Giovanni Calvino. I cattolici non sanno quasi nullasu Agostino o Tommaso d’Aquino. E francamente, Nazareni e metodisti liberi possono sapere sorprendentemente poco di John Wesley, e le distinctives whichhave infuso la nostra tradizione e dato alla luce collegi come Seattle PacificUniversity.

L’età post-confessionale è uno sviluppo positivo in molti modi., Sicuramente è una buona cosa che oggi i cristiani al loro meglio cerchino un vero e importante terreno comune. È mia tesi, tuttavia, che è possibile – anzi necessario-trarre forza dalle nostre tradizioni confessionali,incoraggiando allo stesso tempo un ecumenismo sano e genuino. Credo che comprendendo e abbracciando le seguenti otto caratteristiche del Wesleyanesimo, Seattle Pacific può essere fedele al meglio del suo passato mentre serve la Chiesa universale.

Cosa significa essere Wesleyan?,

In primo luogo, essere Wesleyan significa riconoscere il primato di Scripturalauthority. John Wesley non ha mai lasciato alcun dubbio sulle sue convinzioni in questo settore. In una lettera del 1739 dichiarò inequivocabilmente: “Non permetto altro dominio, sia di fede che di pratica, delle Sacre Scritture….”Wesley era così serio riguardo alla Scrittura che svolgeva il ruolo principale in ciò che pensava e come viveva, che i suoi sermoni e le sue lettere sono infusi di frasi scritturali. Divenne parte della sua stessa lingua.,

In secondo luogo, essere Wesleyan significa essere consapevolmente e orgogliosamente parte dell’ampia e antica tradizione della fede cristiana. Non apparteniamo a una setta religiosa che è nata a metà del diciottesimo secolo. Nel 1777, alla fondazione della City Road Chapel di Londra, Wesleydescrisse il movimento del metodismo in questo modo: “Il metodismo,così chiamato, è la vecchia religione, la religione della Bibbia, la religione del primitivola Chiesa, la religione della Chiesa d’Inghilterra. Questo vecchio religion…is altro che l’amore, l’amore di Dio e di tutta l’umanità.,”Se siamo fedeli alla nostra eredità wesleyana, non solo possiamo, ma siamo obbligati a, attingere ampiamente dalla tradizione cristiana.

Terzo, essere Wesleyan non solo permette, ma richiede, che siamo ecumenici.Anche se John Wesley credeva fortemente nelle sue convinzioni teologiche, henever perso di vista il fatto che il corpo di Cristo è molto più grande thanany una tradizione o prospettiva teologica. Non ha né spazzato sotto le importanti divisioni teologiche che esistevano, né ha permesso a quelle differenze di offuscare la realtà più ampia che ciò che abbiamo in comune attraverso i credi è di primaria importanza., Nell’ecumenismo di Wesley, c’era un impegnoa un’umanità comune in Cristo.

In quarto luogo, essere Wesleyan significa affermare la dottrina cardinale della giustificazione per grazia attraverso la fede. La salvezza è fondata sui meriti della rettitudine di Cristo e si appropria della fede, che è un dono della grazia di Dio.Wesley ha insistito sul fatto che dobbiamo rispondere al dono di Dio attraverso atti di ubbidienza che scaturiscono dalla fede., Wesley credeva che gli esseri umani non possano mai fare abbastanza per meritare la salvezza; eppure insegnava che Dio nella sua sovranità concede agli Stati Uniti una misura di libertà per rispondere alla sua grazia trasformante, e se rifiutiamo di rispondere, allora non saremo né salvati né trasformati.

Quinto, essere Wesleyan significa riconoscere la grazia di Dio come “trasformare”, così come “perdonare.”Questo sta al punto cruciale di ciò che può essere chiamato il distintivo teologico centrale del pensiero di John Wesley: la ricerca, per grazia di Dio, della santità o della santificazione. La grazia è più della “grazia creatrice” che ha formato tutte le cose., È ancor più della grazia” perdonante “che ci perdona del nostro sins.It è la grazia “trasformante” che, per opera dello Spirito Santo, ci permette di conformarci sempre più all’immagine di Gesù Cristo.

Sesto, essere Wesleyan significa essere efficaci apologeti della Fede cristiana. La vita e il ministero di John Wesley riflettono una risposta convincente al comando registrato in I Pietro 3: 15-16: “Siate sempre pronti a dare una risposta a tutti coloro che vi chiedono di dare la ragione della speranza che avete. Ma fallo con gentilezza e rispetto, mantenendo un chiarocoscienza….,”(NIV) Se riflettiamo una prospettiva wesleyana, coltiveremo le opportunità di usare la Scrittura, l’ampia tradizione cristiana, la ragione e l’esperienza in difesa della fede. E lo faremo in un modomostra moderazione e amore di fronte alle critiche.

Settimo, essere Wesleyan richiede impegno per il discepolato e la responsabilità.In particolare, richiede da noi un impegno per l’importanza del discepolato cristiano strutturato. Nel giugno del 1779, Wesley scrisse nel suo diario: “Questoogni giorno ho sentito molte eccellenti verità consegnate nella kirk (chiesa)., Ma, poiché non c’era applicazione, era probabile che facesse tanto bene quanto il canto di un’allodola.”Oltre alla partecipazione a piccoli gruppi di responsabilità, Wesley ha insistito sull’importanza delle devozioni private, sulla partecipazione alle riunioni della chiesa più grandi, sulla presa dei sacramenti e sugli atti di misericordia.

Ottavo, essere Wesleyan significa essere coinvolti in ministeri compassionevoli.,John Wesley ha sempre creduto che fosse imperativo che un seguace di Gesù Cristo fosse contemporaneamente impegnato nella relazione verticale essenziale con il suo Creatore e nella relazione necessaria e redentrice con il resto della Creazione di Dio. Se quest’ultimo non è presente, Wesley ha insistutoche c’è qualcosa di fondamentalmente sbagliato nel primo. Nessuna posizione potrebbe essere più chiaramente radicata in Cristo, che ha dichiarato in Matteo 25 che ” qualunque cosa tu abbia fatto per uno dei miei fratelli più piccoli, l’hai fatto per me.,”(NIV)

La sfida della Seattle Pacific University è quella di mantenere saldamente ciò che ha superato la prova del tempo e che è degno di passare alla prossima generazione.

Un’eredità di Wesleyan è molto più importante dell’onore di un individuo,per quanto grande possa essere stato. È molto più significativo di qualsiasi tradizione, per quanto impressionante possa essere la tradizione. È preziosa proprio perché indica ciò che è la fonte di tutta la verità: il Dio Vivente.,

Le parole chiave per noi nella tradizione Wesleyana – parole coerenti con la missione della Seattle Pacific University – sono fede, comunità, grazia, libertà,speranza, trasformazione, testimonianza, discepolato e servizio. Possiamo riflettere in ogni modo appropriato il fuoco e la potenza di quelle parole Wesleyan.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *