Il significato e l’origine dell’espressione: Non esiste un pranzo libero

Non esiste un pranzo libero

Altre frasi su:

  • Affari e lavoro

Qual è il significato della parola ‘Non esiste un pranzo libero’?

La teoria economica, e anche l’opinione laica, che qualunque bene e servizio siano forniti, devono essere pagati da qualcuno – cioè, non si ottiene qualcosa per niente., La frase è anche conosciuta con l’acronimo di ‘non esiste una cosa come un pranzo libero’ – tanstaafl.

Qual è l’origine della parola ‘Non esiste un pranzo libero’?

Prima di discutere l’origine di “non esiste un pranzo libero” sarebbe utile tornare ai giorni in cui i pranzi erano gratuiti. Pranzo libero era un termine comune negli Stati Uniti e, in misura minore in Gran Bretagna, dalla metà del 19 ° secolo in poi., Non era usato per descrivere dispense di cibo ai poveri e affamati, ma denotava il cibo gratuito che i proprietari di saloon americani usavano per attirare i bevitori; per esempio, questa pubblicità per un saloon di Milwaukee, in The Commercial Advertiser, giugno 1850:

I pranzi gratuiti, spesso cibo freddo ma a volte affari piuttosto elaborati, erano forniti per chiunque comprasse bevande., Questo incentivo non era popolare con la lobby della temperanza ed è stato anche criticato per la stessa ragione per cui altri nel 20 ° secolo in seguito hanno introdotto l’idea TANSTAAFL al pensiero economico, cioè i clienti del saloon hanno sempre finito per pagare il cibo nel prezzo delle bevande che erano obbligati a consumare. Infatti, alcuni custodi del salone sono stati perseguiti per pubblicità ingannevole del pranzo libero poichè i clienti non potevano parteciparvi senza prima pagare i soldi al salone.

È in questo contesto che i teorici economici entrano nella mischia e ‘non esiste una cosa come un pranzo libero’ è coniato., Non si sa chi abbia coniato la frase. Certamente non era l’economista Milton Friedman, che era molto associato al termine. Era un celebre economista vincitore del premio Nobel e le sue teorie monetariste erano molto influenti sulle amministrazioni Reagan e Thatcher negli anni ’80 e’ 90. Friedman certamente credeva che ‘non esiste una cosa come un pranzo libero’ e ha pubblicato un libro con quel titolo nel 1975, ma non era, e non ha mai affermato di essere, il creatore della frase.,

La frase sembra essere nata in risposta alle opinioni libertarie di Henry Wallace, il Vice Presidente degli Stati Uniti tra il 1941 e il 1945. Ha scritto un articolo che è stato originariamente pubblicato da The Atlantic Monthly in cui ha suggerito un regime economico mondiale post-seconda guerra mondiale che offre “standard minimi di cibo, vestiti e riparo” per le persone in tutto il mondo e offrendo l’opinione che “Se possiamo permetterci enormi somme di denaro per vincere la guerra, possiamo permetterci di investire qualsiasi importo necessario per vincere la pace”., Paul Mallon, un giornalista di Washington, rispose all’articolo di Wallace con un articolo critico, pubblicato in diversi giornali statunitensi, tra cui il Lima News, gennaio 1942:

“Il signor Wallace trascura il fatto che una cosa come un pranzo “libero” non sia mai esistita. Finché l’uomo non acquisisce il potere della creazione, qualcuno dovrà sempre pagare per un pranzo gratuito.,

Il primo record che posso trovare di preciso la frase non c’è nessuna tale cosa come un pranzo libero, arriva dopo anno, in un editoriale La Lunga Spiaggia Indipendenti, ottobre 1943, di nuovo riferimento a Wallace:

“Alcune persone dicono che non c’è cosa come un pranzo libero, ma tu ascolti un fireside chat da Washington, e la voce vi dirà tutto su di esso, e come si può fare qualcosa per niente.,”

La versione “non esiste un pranzo libero” della frase è spesso ridotta all’acronimo TANSTAAFL. Questo è ampiamente associato allo scrittore di fantascienza Robert Heinlein. ha usato il termine più volte nel suo romanzo del 1966 The Moon is a Harsh Mistress, ma la monetazione dell’acronimo precede di almeno un quarto di secolo., La prima citazione che posso trovare per tanstaafl è dell’ottobre 1949, quando apparve in una recensione di un libro pubblicata su diversi giornali statunitensi, tra cui l’Independent Record:

Ora, il nostro segreto: Tanstaafl è mnemonico per ” non c’è niente come un pranzo libero.”

Vedi altre frasi che sono state coniate negli Stati Uniti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *