Imparare a curare i brufoli sulla vulva

In molti casi, la comparsa di un brufolo sulla vulva è un sintomo di una follicolite causato da spennare peli della zona intima

Imparare a curare i brufoli sulla vulva

Avete mai visto un brufolo o un nodulo nella tua zona vaginale e siete alla ricerca di trattamenti per rimuoverli?, Prima di questo, è importante sapere cosa è dovuto al suo aspetto, perché anche se la maggior parte delle volte i graniti genitali non costituiscono un serio problema di salute, in altri, e in base a quali sono le loro caratteristiche, possono essere una conseguenza di qualche tipo di infezione o malattia a trasmissione sessuale. In questi ultimi casi, dovresti essere molto attento ai sintomi che accompagnano le lesioni cutanee presenti sui genitali.,

brufoli sulla vulva mediante epilazione

in molte occasioni, l’aspetto di un brufolo sulla vulva è un sintomo di follicolite (infiammazione e infezione superficiale acuta del follicolo pilifero) causata dalla depilazione dell’area intima. Quello che succede, in questo caso, è che i capelli crescono sotto la pelle e non possono venire in superficie, il che finisce per causare l’infezione e l’infiammazione del follicolo pilifero con un conseguente brufolo che sembra rosso, infiammato e con pus., Oltre a questo, peli incarniti o peli incarniti nella zona vaginale possono anche causare un sacco di dolore e disagio.

di seguito, mostriamo quali sono i passi da seguire per curare i brufoli sulla vulva causati da una follicolite che appare come conseguenza della depilazione:

  • prima di tutto, è importante osservare qual è lo stato in cui si trova il brufolo. Se vedi che è molto gonfio e rosso, ti provoca molto dolore o hai una grave infezione, sarà essenziale andare dal medico in modo che possano trattarlo attraverso le procedure appropriate., Si può essere prescritto alcuni farmaci antibiotici per l’infezione o l’applicazione di alcuni farmaci locali. D’altra parte, il medico valuterà la possibilità se sia necessario rimuovere i peli incarniti attraverso un semplice intervento che viene eseguito su base ambulatoriale.
  • non è conveniente per te spremere o provare a scoppiare il grano, in quanto ciò potrebbe portare a un’infezione più grave. Una buona soluzione è applicare impacchi di acqua calda all’area in modo che i peli incarniti escano da soli., Per fare questo, è sufficiente immergere la garza in acqua calda e posizionarla sul grano per circa 5 o 10 minuti. Puoi anche usare una garza imbevuta di infuso di camomilla o malva, poiché entrambe le piante sono eccellenti per combattere l’infiammazione e i batteri.

in aggiunta a quanto sopra, ti consigliamo di prendere in considerazione alcune misure che possono aiutare a prevenire questo tipo di brufoli prima dell’epilazione:

  • prima dell’epilazione, lavare l’area vaginale con acqua e un sapone a pH neutro o uno specifico sapone intimo., Pertanto, i pori si apriranno più facilmente e saranno evitate possibili infezioni.
  • la rasatura dei peli pubici con una lama è il metodo che causa i peli più incarniti, quindi è importante che se si intende radersi in questo modo, utilizzare una schiuma da barba e una lama con diverse lame e bande di gel integrate nella testa.
  • previene la rasatura secca e rimuove i peli seguendo sempre la direzione della loro crescita.
  • se hai intenzione di fare un’epilazione a cera fredda, cerca di non usare più volte la stessa striscia o banda.,
  • alla fine della depilazione, idratare bene la pelle dell’area con una crema idratante per il corpo.

brufoli fungini sulla vulva

se hai diversi brufoli sulle labbra genitali e all’interno della vagina e provi anche prurito, bruciore, bruciore e irritazione, è molto probabilmente a causa di un’infezione fungina. Il fungo Candida albicans è il microrganismo più comune che di solito causa questo tipo di infezione vaginale, che si verifica quando questo lievito cresce eccessivamente nella zona vaginale.,

tra le cause più comuni di questa condizione, troviamo il consumo di antibiotici, avere un sistema immunitario debole, obesità, diabete, alterazioni ormonali, gravidanza o l’uso di prodotti per l’igiene intima aggressivi e irritanti.

altri sintomi che possono avvisarti del fungo vaginale sono cambiamenti nella scarica vaginale, che ha un colore bianco, denso e acquoso e disagio durante la minzione o il sesso.,

in questo caso, il trattamento per i brufoli nella vagina dovrebbe essere il seguente:

  • iniziare un trattamento antifungino utilizzando farmaci antifungini, che possono essere prescritti in creme, supposte o ovuli vaginali o pillole. Dovresti seguire le istruzioni mediche e non interrompere il trattamento prima del tempo.
  • è anche consigliabile sospendere temporaneamente il rapporto sessuale fino a quando l’infezione non è completamente guarita, poiché esiste il rischio che l’uomo possa presentare anche sintomi di fungo genitale dopo il rapporto sessuale.,
  • al fine di non peggiorare i sintomi e prevenire nuove infezioni, si raccomandano misure come: mantenere la zona vaginale pulita e asciutta, evitare irrigazioni, non usare prodotti per l’igiene aggressivi, usare il preservativo in tutti i rapporti sessuali, usare biancheria intima di cotone e controllare i livelli di glucosio nel sangue in caso di diabete.,

brufoli sulla vulva da HPV

è importante differenziare i brufoli dalle verruche nella vagina, poiché queste ultime sono lesioni che possono essere causate dal papillomavirus umano (HPV), una delle più comuni malattie sessualmente trasmissibili oggi., Verruche genitali si diffondono facilmente per contatto diretto con la pelle di una persona è un vettore di HPV, e sono caratterizzati da una sorta di grumi o masse dello stesso colore della pelle, morbido al tatto e possono apparire in isolamento o insieme formando una sorta di cluster. Nel caso delle donne, di solito appaiono all’interno della vagina, sulla pelle intorno ad essa o sulla cervice.,

se sospetti che i brufoli presenti nella vagina possano corrispondere alle verruche genitali, dovresti andare dal tuo ginecologo per sottoporti ai test appropriati. Se la diagnosi è confermata, è importante notare che non esiste una cura definitiva per l’HPV, ma ci sono trattamenti per eliminare queste verruche e controllare i sintomi, questi sono i seguenti:

  • applicazione di farmaci topici nella zona interessata.
  • applicazione di acido tricloroacetico nell’area con verruche., Questo trattamento può essere eseguito solo da un medico professionista.
  • assunzione di farmaci antivirali per combattere il virus HPV o farmaci per rafforzare il sistema immunitario.
  • altre procedure o tecniche per rimuovere le verruche genitali come crioterapia, laser, elettrocauterizzazione o chirurgia.

oltre al trattamento appropriato, i rapporti sessuali devono essere evitati mentre le verruche sono presenti per prevenire il contagio o la reinfezione.,

brufoli sulla vulva da altre malattie sessualmente trasmissibili

ci sono altre malattie sessualmente trasmissibili che possono causare lesioni sulla pelle della zona vaginale e portare a pensare che siano semplici brufoli, anche se la verità è che in questo caso hanno un aspetto diverso e hanno caratteristiche specifiche.

Herpes genitale

una di queste malattie sessualmente trasmissibili è l’herpes genitale, che è causata dal virus herpes simplex di tipo 2 e si manifesta con la comparsa di una sorta di piccole vescicole riempite con un liquido di colore chiaro., Inoltre, queste lesioni causano dolore e di solito si verificano nelle labbra, vagina, pelle intorno all’ano, cervice, cosce o glutei. Altri sintomi che possono accompagnare queste vesciche sono dolori muscolari, febbre, perdita di appetito, infiammazione dei linfonodi all’inguine e disagio durante la minzione.

per trattare l’herpes genitale, la persona interessata deve assumere farmaci antivirali, come aciclovir o valaciclovir, che aiutano a combattere il virus che lo causa e guarire le vesciche più rapidamente.,

molluscum contagiosum

questa è una STD causata da un virus della famiglia dei Poxvirus che provoca la comparsa di papule o noduli con una forma perlacea sulla pelle dei genitali, la parte interna della coscia o dell’addome. In questo caso, le lesioni cutanee non causano dolore e, in un primo momento, si può osservare una piccola protrusione, che può crescere fino a un nodulo color carne con una fossetta al centro.,

il trattamento del mollusco contagioso può includere l’uso di farmaci antivirali, la rimozione del curettage delle lesioni cutanee o la rimozione mediante crioterapia o laser.

brufolo nella vagina o bartolinite?

infine, è anche importante prestare attenzione a una condizione che può portare a credere di avere un brufolo nella vagina, come la bartolinite., Questo si riferisce all’infiammazione delle ghiandole di Bartolini, situate ai lati dell’apertura vaginale, che di solito si verifica a causa di infezioni batteriche o malattie sessualmente trasmissibili. Quando si verifica l’infiammazione di una di queste ghiandole, la donna può sentire un nodulo rotondo e sensibile al tocco su una delle labbra genitali proprio accanto all’apertura vaginale. Inoltre, se c’è un’infezione, un tale nodulo può portare a forti dolori quando si è seduti, si cammina o si fa sesso.,

per trattare la bartolinite, si dovrebbe consultare il ginecologo e sottoporsi a test tempestivi. Quando la causa è un’infezione batterica, verranno prescritti farmaci antibiotici per uccidere l’agente patogeno. Antidolorifici e antinfiammatori possono anche essere prescritti per ridurre i sintomi. Puoi vedere molti più dettagli nell’articolo Come trattare la bartolinite.

questo articolo è puramente informativo, non abbiamo il potere di prescrivere alcun trattamento medico o fare qualsiasi tipo di diagnosi., Vi invitiamo a consultare un medico in caso di presentazione di qualsiasi tipo di condizione o disagio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *