Interscope Records’ John Janick nominato Hitmakers Exec of the Year di Variety

RICH POLK

Due delle più grandi colonne sonore cinematografiche degli ultimi anni. Massive chart successi da atti bene nel loro secondo decennio di celebrità. Uno degli ultimi gruppi rock ancora governare le classifiche pop. Un irrinunciabile tormentone radiofonico che accoppia un DJ di origine russa e un cantautore di Nashville., E una raffica di giovani atti veloci, tra cui due sirene soul di nome Ella e Billie. Non solo la Interscope Records ha avuto un anno da ricordare, ma i suoi successi hanno coperto il lungomare dei generi più a fondo di quanto qualsiasi etichetta nel 2018 avrebbe potuto sperare.

Per il presidente e CEO di Interscope John Janick, l’anno scorso ha offerto la prova che il suo stile costante e poco appariscente di leadership dell’etichetta può pagare grandi dividendi. Adesso 40, Janick era una scelta inaspettata per avere successo di lunga data Interscope testa Jimmy Iovine in una delle impronte di punta di UMG sei anni fa., Il nativo della Florida ha fatto il suo nome gestendo l’outfit indie auto-iniziato Alimentato da Ramen (launchpad per atti pop-punk tra cui Jimmy Eat World, Paramore e Fall Out Boy), e ha contribuito a rilanciare Elektra Records alla Warner. Ma mentre alcuni inizialmente si chiedevano se avrebbe cercato di rifare la casa che Dr. Dre ed Eminem hanno costruito a sua immagine, Janick aveva altre idee.

All’inizio, “c’erano sicuramente persone che avrebbero detto: ‘Che tipo di musica vuoi firmare?'”ricorda Janick., “Perché sono venuto più dal lato alternativo e attraversato in pop, sarebbero come,’ Ovviamente vuoi farlo. E ho detto di no, voglio fare quello che Interscope ha sempre fatto, che è trovare i migliori artisti in ogni genere.'”

Popolare su Variety

E questo è esattamente quello che ha fatto., Anche se un certo numero di Pubblicazioni dei più grandi 2018 successi sono arrivati tramite atti che sono stati già stabiliti prima del suo arrivo — Maroon 5 con “le Ragazze Come Te,” Imagine Dragons’ “Credente”, e il doppio colpo di Kendrick Lamar “Black Panther” e Lady Gaga “È Nata Una Stella” colonne sonore, che conducono una musica da film push che sembra destinata a continuare con Mike Will Made It-prodotti “Creed II” compagno e la Interscope-backed Elle Fanning starrer “Teen Spirit.”Eppure 2018 ha visto un certo numero di nuovi acquisti di Janick iniziare davvero a salire i livelli superiori.,

Nessuno si è rotto più in fretta del rapper adolescente di Chicago Juice Wrld. Mentre i giovani atti hip-hop sono sempre più tenuti a entrare in trattative etichetta con un track record dimostrabile di SoundCloud gioca e la notorietà social-media, Juice è stato firmato alla vecchia maniera.

” È entrato in ufficio nel febbraio di quest’anno, e non sembrava che ci fossero un sacco di persone su di lui”, dice Janick. “Non aveva molto da fare in termini di fanbase, non aveva molti flussi, ma la musica era semplicemente incredibile., Era una di quelle cose dell’intestino / orecchio in cui sai che qualcosa è grande e senti che le persone si connetteranno davvero con esso.”

Juice ha prontamente fatto irruzione nella radio rap con i singoli ” All Girls Are the Same” e “Lucid Dreams”, e il suo debutto full-length, che è sceso a maggio, ” è al platino o sarà platino entro la fine dell’anno.”

I nuovi acquisti non si muovono sempre così velocemente. Ella Mai è stata avvistata per la prima volta nel 2015 da DJ Mustard, con il quale Interscope ha un accordo con l’etichetta., Non si è interrotta immediatamente, rilasciando una sfilza di EP, ma quando KMEL di San Francisco ha iniziato a spingere il suo singolo “Boo’d Up”, l’etichetta ha fatto gli straordinari per tradurre quello slancio radiofonico in streaming, dando alla luce un successo. Il rapper Rich the Kid, firmato nel 2017 dopo anni di mixtape, è finalmente diventato un nome familiare quest’anno con ” Plug Walk.”E il più ovvio successo dell’anno di Interscope, “The Middle” di Zedd, Grey e Maren Morris, ha attraversato più versioni – e cantanti-prima di stabilirsi nel suo punto debole.,

“Durante la mia carriera, ho sempre avuto quei dischi che vuoi ottenere perfetti”, dice Janick. “Certo che non vuoi semplicemente sederti su di loro, ma quando hai una canzone che senti che resisterà alla prova del tempo, non importa se uscirà tra sei mesi o un anno.

” Guardi qualcuno come Billie Eilish”, dice del cantante emergente Interscope di 16 anni. “Aveva gli occhi dell’Oceano quando l’abbiamo firmata, ma era una ragazza di 14 anni., aveva alcuni numeri collegati ad esso, ma stavamo dicendo lei e la sua famiglia, che erano i suoi manager al momento, ‘Guarda, sei 14, è necessario scoprire chi sei e prendere il vostro tempo in via di sviluppo, e non essere bloccato in un sistema in cui fanno un affare e vogliono un ritorno sul loro investimento subito. E penso che sia stato ripagato in grande stile.,”

Janick, che ha dovuto prendersi una pausa l’anno scorso per riprendersi dal cancro e dice che sta andando molto meglio ora ed è “si spera passato tutto questo”, mira a continuare a costruire con Eilish, così come talenti nascenti tra cui Sheck Wes, Yungblud, Lil Mosey e Summer Walker. Ma ci sono anche momenti in cui la pazienza è meno di una virtù., Solo un anno e mezzo dopo l’uscita del indifferentemente ricevuto il “risveglio”, nessuno l’etichetta sarebbe stata in attesa di un nuovo album di Eminem in qualunque momento presto, ma il rapper e il suo storico manager Paul Rosenberg chiamato Janick fino a Detroit a primavera una sorpresa alla fine dell’estate: Un nuovo album, “Kamikaze”, che il rapper ha voluto rilasciare senza preavviso.

“Ci siamo presentati di giovedì, e lui voleva letteralmente metterlo fuori quel venerdì”, ricorda Janick. “Quindi, per fortuna siamo stati in grado di avere conversazioni dicendo, ‘Solo darci un po’ di tempo per impostare.,”Marshall Ma ovviamente, Marshall e Paul sono così intelligenti, lo fanno da così tanto tempo e conoscono la loro base di fan, quindi mentre vogliamo sempre assicurarci che abbiano tutte le informazioni, ascoltiamo anche loro. E ‘cosi’ che Marshall voleva pubblicare quella musica, e aveva ragione. Penso che se l’avesse rilasciato in un modo diverso, potrebbe non aver avuto lo stesso impatto.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *