LifeVantage affronta la causa dello schema piramidale

Didascalia video: Lifevantage Chief Sales Officer Justin Rose rassicura i distributori e le nuove reclute che la società non seguirà le orme di Vemma, un integratore alimentare MLM basato in Arizona che la FTC ha trovato in esecuzione uno schema piramidale.,

Una class-action a livello nazionale è stata presentata contro LifeVantage Corporation, un integratore alimentare MLM con sede nello Utah che si descrive come “una società di network marketing basata sulla scienza”, insieme al suo CEO Darren Jensen, Chief Sales Officer Justin Rose (visto sopra) e Chief Marketing Officer Ryan Goodwin, che sono accusati di operare uno schema piramidale.

La causa, che è stata presentata all’inizio di 2018 in tribunale federale, è stata recentemente trasferita dalla corte federale del Connecticut allo Utah., Sostiene che ” LifeVantage deve funzionare come uno schema piramidale per realizzare un profitto perché i suoi prodotti-alcuni dei quali sono falsamente pubblicizzati come rimedi per varie malattie—sono olio di serpente e non hanno alcun reale valore medicinale o nutrizionale. La denuncia afferma inoltre che ” i prodotti elling da soli non erano redditizi per la vitavantaggio, ma vendere falsi sogni di ricchezza e indipendenza finanziaria ha trasformato le cose per l’azienda.”

La denuncia di 71 pagine è piena zeppa di presunti inganni da parte degli imputati. Ma la sua accusa principale è che gli imputati stanno perpetuando uno schema piramidale., In particolare, la denuncia afferma:

LifeVantage non è altro che uno schema piramidale vestito come un marketer multilivello (un “MLM”) di integratori alimentari. LifeVantage induce le persone a diventare distributori con piazzole di vendita che promettono ricchezza e indipendenza aziendale, e il suo sistema di marketing e compensazione incoraggia i suoi distributori a reclutare altri nel sistema con le stesse promesse di ricchezza e indipendenza aziendale., I distributori pagano denaro per partecipare all’opportunità di business, che finanzia i pagamenti e i “bonus” di LifeVantage ad altri distributori. Nonostante le affermazioni di LifeVantage sulle vendite al dettaglio, pochi soldi arrivano al sistema dagli utenti al dettaglio effettivi dei prodotti LifeVantage scollegati dall’opportunità di business. La maggior parte delle sue vendite al dettaglio sono vendite mensili ai suoi distributori che acquistano prodotti per partecipare al sistema di compensazione e rimangono ammissibili a ricevere bonus. I distributori possono davvero fare soldi solo portando nuovi distributori – un classico schema piramidale.,

La denuncia prosegue affermando:

Anche se LifeVantage e i singoli imputati sanno che quasi tutte le nuove reclute sono destinate a perdere denaro …. l’illusione della ricchezza facilmente “ottenibile “si diffonde attraverso i materiali LifeVantage e numerosi account individuali su Facebook, YouTube e Twitter, associati all’opportunità LifeVantage.,”

sette-conte causa, che cerca di tenere imputati responsabile di pratiche commerciali fraudolente, arricchimento senza causa e le violazioni della legge federale Racketeer Influenzato e Corrupt Organizations Act (RICO), è stato portato da un Connecticut uomo che sostiene di aver perso migliaia di dollari in otto mesi LifeVantage distributore., L’attore sostiene inoltre che circa il 94% dei distributori perde denaro, continuando a sostenere che “Gli imputati sanno che quasi tutti i distributori perderanno denaro e che la stragrande maggioranza dei soldi distribuiti da LifeVantage va solo a una piccola percentuale di distributori.”Querelante cerca di rappresentare una classe di tutti i distributori LifeVantage che hanno perso soldi.

TINA.org ha visto un aumento dei reclami federali relativi al fatto che un MLM è uno schema piramidale da 2017, con questo caso che è una delle tante cause legali che TINA.org sta rintracciando., LifeVantage è stata anche una delle molte aziende membri di DSA che TINA.org le indagini hanno trovato fare affermazioni illegali di trattamento delle malattie e richieste di reddito esagerate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *