Preeclampsia: cos’è e come rilevarla durante la gravidanza

la preeclampsia è una malattia che compare solo in gravidanza e può essere grave per la madre e il bambino. I sintomi sono l’ipertensione, il gonfiore e la rimozione delle proteine dalle urine o dalla proteinuria. Prevenire la preeclampsia non è facile, ma la donna incinta può seguire alcuni suggerimenti per controllare l’ipertensione.

Come faccio a sapere se ho preeclampsia o pressione alta in gravidanza?

la preeclampsia può far sì che la placenta non riceva abbastanza sangue dalla madre., C’è una” chiusura ” dei vasi sanguigni dell’utero che forniscono al bambino ossigeno e sostanze nutritive necessarie per la sua crescita. Ciò significa che il feto non riceve ossigeno e sostanze nutritive necessarie per la sua crescita . Conseguenza: che il neonato ha un peso ridotto o una crescita intrauterina ritardata.

la preeclampsia è una malattia che alcune donne in gravidanza possono avere, ma non appare nelle donne che non sono in gravidanza. È caratterizzato da alta pressione sanguigna accompagnata da elevate quantità di proteine nelle urine (proteinuria) e gonfiore delle mani, dei piedi o del viso., Questo disturbo appare nella seconda metà della gravidanza, a partire dalla 20a settimana e non è ancora noto perché alcune donne soffrono di questa malattia della gravidanza (circa il 5% delle future mamme).

la preeclampsia può far sì che la placenta non riceva abbastanza sangue dalla madre. C’è una” chiusura ” dei vasi sanguigni dell’utero che forniscono al bambino ossigeno e sostanze nutritive necessarie per la sua crescita. Ciò significa che il feto non riceve ossigeno e sostanze nutritive necessarie per la sua crescita ., Conseguenza: che il neonato ha un peso ridotto o una crescita intrauterina ritardata.

la preeclampsia è una malattia che alcune donne in gravidanza possono avere, ma non appare nelle donne che non sono in gravidanza. È caratterizzato da alta pressione sanguigna accompagnata da elevate quantità di proteine nelle urine (proteinuria) e gonfiore delle mani, dei piedi o del viso. Questo disturbo appare nella seconda metà della gravidanza, a partire dalla 20a settimana e non è ancora noto perché alcune donne soffrono di questa malattia della gravidanza (circa il 5% delle future mamme).,

sei più a rischio di preeclampsia se…

  • sei una donna incinta per la prima volta (o primipara).
  • hai una storia di preeclampsia nella tua famiglia e tua madre o tua sorella hanno avuto preeclampsia in una delle loro gravidanze.
  • sei in una fascia di età estrema: sei una donna incinta sopra i 40 anni o, al contrario, un adolescente. In entrambi i casi, vi è un rischio più elevato di preeclampsia.
  • sei incinta di gemelli o gemelli. Gravidanze multiple rappresentano sempre un rischio di preeclampsia.,
  • in caso di ipertensione arteriosa, sia durante la gravidanza che prima fanno parte del gruppo a rischio.

  • se si hanno problemi renali, sono anche considerati a rischio.
  • se ha avuto un episodio di preeclampsia in una gravidanza precedente, ha una probabilità del 10-30% che si ripresenti nella gravidanza corrente. È importante ricordare che prima si è verificata la preeclampsia nella gravidanza precedente, maggiore è il rischio che si ripresenti in quella attuale.,

cosa causa la preeclampsia

sebbene il gruppo di fattori di rischio per la preeclampsia sia ampio, la causa rimane poco chiara. Non è noto perché i vasi sanguigni che nutrono la placenta siano disturbati. Si ritiene che possano esserci più cause scatenanti., Alcune teorie dicono che è dovuto ad un’alterazione del sistema immunitario della madre, che reagisce a tessuti estranei come il feto, o che dall’inizio della gravidanza i vasi sanguigni che stanno per inviare il sangue dalla madre alla placenta si formano con qualche difetto e non funzionano bene.

sintomi di preeclampsia ed eclampsia?

la donna incinta avrà la sua pressione sanguigna presa ogni volta che visita il suo ginecologo o ostetrica., Questo valore indica la pressione alla quale il sangue circola attraverso le arterie per portare ossigeno e sostanze nutritive a tutti gli organi del corpo. Normalmente è inferiore a 120 mmHg sistolico e 80 mmHg diastolico. Di solito sono chiamati rispettivamente alti o bassi. Quando l’alto è uguale o superiore a 140 e il basso di 90, c’è ipertensione arteriosa.

ad ogni visita dal ginecologo o dall’ostetrica, deve essere presa la pressione sanguigna., Un aumento della pressione sanguigna può essere un segno precoce che una donna incinta può sviluppare preeclampsia, anche se non tutta l’ipertensione significa che esiste preeclampsia.

cioè, in caso di ipertensione, il medico dovrà monitorare la pressione sanguigna per diversi giorni. Se questa pressione alta persiste, deve essere eseguito un test delle urine per determinare i livelli di proteine che saranno elevati in caso di preeclampsia., Esaminiamo i principali sintomi della preeclampsia:

gonfiore delle mani e dei piedi

non sempre appare, ma è un segno che deve essere monitorato. Un gonfiore isolato non dovrebbe essere un segno di allarme in quanto può essere normale durante la gravidanza, costringendo la donna incinta a togliere gli anelli o indossare scarpe di un numero maggiore. Tuttavia, se il gonfiore appare sul viso intorno agli occhi o si verifica un aumento di 2 chili in una settimana, si dovrebbe sospettare che si tratti di preeclampsia.,s pre-eclampsia può peggiorare i sintomi di allarme:

  • forte mal di testa
  • un eccessivo Gonfiore delle mani, piedi o viso
  • visione doppia, Visione offuscata o visione di luci
  • Sensazione di sonnolenza
  • Vomito, o dolore nella parte superiore dell’addome

Come identificare eclampsia, il problema è più grave

Molto importante, se si soffre di crisi epilettiche, è un sintomo di preeclampsia: nel caso In cui questo accade, la situazione è estremamente grave per la madre e per il feto e deve essere avvisato di un dipartimento di emergenza.,

come viene diagnosticata la preeclampsia?

quando vai dal ginecologo o dall’ufficio dell’ostetrica, verrà presa la pressione sanguigna. In questo modo è possibile rilevare se è alto o meno. Inoltre, la donna incinta dovrebbe avere una o più delle seguenti complicazioni:

  • con proteine nelle urine: vengono rilevate nei test delle urine che vengono eseguiti ogni tre mesi.
  • una bassa conta piastrinica, che viene misurata in esami del sangue periodici.funzionalità epatica compromessa: viene anche rilevato negli esami del sangue.,
  • problemi renali, a parte la proteinuria.
  • hanno liquido nei polmoni.
  • mal di testa e problemi di vista.

tuttavia, la scienza cerca altri metodi di rilevamento prima che si verifichi la preeclampsia. Recentemente, uno studio pubblicato sulla rivista scientifica “The Lancet”, condotto dal King’s College di Londra, nel Regno Unito, ha scoperto che misurare nel sangue materno la concentrazione del fattore di crescita placentare consente di diagnosticare questa malattia giorni prima.,

rischi di preeclampsia per donne incinte e bambini

la preeclampsia può causare alla placenta di non ottenere abbastanza sangue dalla madre, lasciando il feto senza ossigeno e sostanze nutritive necessarie per la sua crescita. Questo può portare a un neonato sottopeso o alla crescita intrauterina. ritardato.

la maggior parte dei casi, le donne con preeclampsia, danno alla luce bambini sani, perché è una malattia che viene rilevata precocemente finché la gestazione è ben controllata., Solo nei casi in cui compaiono convulsioni o eclampsia, può mettere in pericolo la vita della madre e del bambino.

qual è il trattamento della preeclampsia

il parto è il miglior trattamento della preeclampsia, poiché una volta nato il bambino, i sintomi di solito diminuiscono. Pertanto, se una donna incinta ha preeclampsia, dovrebbe essere fatto un tentativo di interrompere immediatamente la gravidanza, sia per induzione (nei casi lievi) o con taglio cesareo (nei casi più gravi).,

molte volte, non è possibile anticipare il parto perché la donna incinta ha ancora poche settimane di gestazione e se il feto fosse nato sarebbe molto prematuro e avrebbe poche possibilità di sopravvivenza e complicanze neonatali multiple. In questi casi, i sintomi della preeclampsia devono essere trattati fino a quando il bambino raggiunge la maturità sufficiente per sopravvivere al di fuori dell’utero. Questo trattamento consiste nella somministrazione di farmaci antipertensivi e nella raccomandazione del riposo relativo al paziente. Nella dieta non dovrebbe essere limitato il sale.,

in alcuni casi sarà necessario ricoverare il paziente per un migliore controllo dei suoi sintomi, specialmente quando l’ambiente in cui vive non garantisce il riposo necessario per il suo miglioramento. Quando i sintomi peggiorano, anche se la gestazione è di poche settimane, i polmoni del feto saranno maturati dai corticosteroidi e quindi verrà eseguito un taglio cesareo.

Preeclampsia, può essere prevenuta?,

  • quando una donna è ad alto rischio di preeclampsia, vengono prese misure preventive, come un accurato controllo del peso, raccomandando una dieta sana, ricca di calcio…
  • in alcuni casi, il medico può prescrivere piccole dosi di acido acetilsalicilico.
  • se noti una piccola ondata di tensione e prima che scatti, viene controllata con farmaci sicuri in gravidanza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *