The World ' s Top Oil Producers of 2019

Il petrolio genera entrate per i paesi con riserve di petrolio sufficienti a produrre più del loro consumo interno. E per quelle economie che sono fortemente dipendenti dalle importazioni, le spese petrolifere devono essere prese in considerazione nei bilanci nazionali. Non sorprende che eventi come disordini nelle regioni produttrici di petrolio, nuove scoperte di giacimenti petroliferi e progressi nella tecnologia di estrazione influenzino profondamente l’industria petrolifera. In definitiva, i principali paesi produttori di petrolio del mondo stanno rastrellando un sacco di profitti.,

La guerra dei prezzi del petrolio all’inizio del 2020 e la pandemia di COVID-19 hanno portato i prezzi del petrolio ai minimi storici alla fine di aprile 2020. Di conseguenza, i mercati petroliferi sono diventati estremamente volatili e la produzione globale è cambiata in modo significativo. Classifiche e dati in questo articolo erano accurate al momento della scrittura, ma probabilmente sono cambiati a seguito degli eventi di cui sopra.

Secondo dati recenti raccolti dall’Energy Information Administration (EIA), la produzione totale di petrolio è stata in media superiore a 100,61 milioni di barili al giorno (b / d) in 2019., Le prime cinque nazioni produttrici di petrolio sono responsabili di quasi la metà della produzione mondiale di petrolio greggio, condensato di leasing, oli non finiti, prodotti raffinati ottenuti dalla lavorazione del petrolio greggio e liquidi per impianti di gas naturale.

Take Away chiave

  • Nonostante la crescente proliferazione di fonti energetiche alternative, la produzione di petrolio continua a svolgere un ruolo importante nell’economia globale.
  • Secondo i dati più recenti, le prime cinque nazioni produttrici di petrolio sono gli Stati Uniti, l’Arabia Saudita, la Russia, il Canada e la Cina.,
  • Il Canada dovrebbe avere una delle più alte crescita della produzione di petrolio, in termini percentuali, nei prossimi tre decenni grazie alle sabbie bituminose.

I primi cinque maggiori produttori di petrolio sono i seguenti paesi:

1. Stati Uniti

Gli Stati Uniti sono il primo paese produttore di petrolio al mondo, con una media di 19,47 milioni di barili al giorno (b/d), che rappresenta il 19% della produzione mondiale. Gli Stati Uniti hanno tenuto il primo posto negli ultimi sei anni.

Gli Stati Uniti hanno superato la Russia nel 2012 per il No., 2 spot e superato l’ex leader Arabia Saudita nel 2013 per diventare il primo produttore mondiale di petrolio. Gran parte dell’aumento della produzione statunitense è attribuibile al fracking nelle formazioni di scisto in Texas e North Dakota. Gli Stati Uniti sono stati un esportatore netto di petrolio (cioè le esportazioni superano le importazioni) dall’inizio del 2011.

2. Arabia Saudita

Il Regno dell’Arabia Saudita contribuisce con 11,62 milioni di b / d, pari al 12% della produzione totale mondiale. L’Arabia Saudita è l’unico membro dell’Organizzazione dei Paesi esportatori di petrolio (OPEC) a fare questa lista.,

Secondo il World Factbook, il settore petrolifero rappresenta circa il 42% del prodotto interno lordo (PIL) del paese, l ‘ 87% delle entrate di bilancio e il 90% dei proventi delle esportazioni. I principali giacimenti petroliferi dell’Arabia Saudita includono Ghawar, Safaniya, Khurais, Manifa, Shaybah, Qatif, Khursaniyah, Zuluf e Abqaiq.

La produzione globale di petrolio dovrebbe passare da 80 milioni di b/d nel 2018 a 107 milioni di b / d nel 2050, secondo la VIA.

3., Russia

Mentre la Russia è scesa nei ranghi, rimane uno dei principali produttori mondiali di petrolio, con una media di 11,49 milioni di b / d nel 2019, pari all ‘ 11% della produzione mondiale totale.

Le principali regioni di produzione petrolifera della Russia sono la Siberia occidentale, il Volga-Ural, Krasnoyarsk, Sakhalin, la Repubblica di Komi, Arkhangelsk, Irkutsk e Yakutiya. La maggior parte della produzione proviene dai campi di Priobskoye e Samotlor nella Siberia occidentale.,

L’industria petrolifera in Russia fu privatizzata dopo la caduta dell’Unione Sovietica, ma dopo alcuni anni, le società furono tornate al controllo statale. Alcune delle più importanti società di produzione petrolifera della Russia sono Rosneft, Surgutneftegaz, Gazprom Neft e Tatneft.

4. Canada

Il Canada detiene il quarto posto tra i principali produttori mondiali di petrolio, con una produzione media di 5,50 milioni di b / d nel 2019, pari al 5% della produzione globale., Secondo l’EIA International Energy Outlook 2019, la produzione canadese potrebbe raddoppiare entro il 2050, aumentando del 126%, superando la crescita di qualsiasi altro paese non OPEC. Questo aumento dovrebbe provenire principalmente dalla produzione di sabbie bituminose, uno dei modi più costosi per estrarre greggio. Tuttavia, i progressi tecnologici stanno riducendo i costi in modo significativo.

Le principali fonti di produzione petrolifera del Canada sono le sabbie bituminose dell’Alberta, il bacino sedimentario del Canada occidentale e i campi offshore dell’Atlantico.

5. Cina

La Cina ha prodotto una media di 4.,89 milioni di b/d di petrolio nel 2019, che rappresenta il 5% della produzione mondiale. Detto questo, la Cina è un importatore netto di petrolio, poiché il paese ha consumato una media di 13.89 milioni di b / d in 2018, il che lo ha reso il secondo più grande consumatore di petrolio al mondo (14% della quota mondiale totale) dopo gli Stati Uniti.

La regione nord-orientale e centro-settentrionale del paese sono responsabili della maggior parte della produzione nazionale., Campi maturi come Daqing sono stati sfruttati dal 1960, ma la produzione di campo maturo generale ha raggiunto il picco, e le aziende stanno investendo sempre più in tecniche di recupero del petrolio (EOR), come polimero e flusso inondazioni e iniezione di acqua, per compensare alcuni dei cali di produzione.,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *